Miopia

La miopia è un difetto refrattivo che implica una visione sfuocata delle immagini lontane. All’origine della miopia c’è una lieve deformazione del bulbo oculare, che si presenta in forma più allungata rispetto al normale. È una patologia molto comune che colpisce un adulto su quattro. L’individuo affetto da miopia accusa come primo e più evidente sintomo l’offuscamento della vista. Gli sforzi compiuti per correggere questo difetto e mettere a fuoco le immagini lontane sono all’origine dei frequenti mal di testa a cui sono soggetti i miopi; un generale affaticamento è il sintomo più comune.
Come per altre patologie oculistiche anche la miopia è prima di tutto un difetto visivo ed è spesso l’ottico a fornire una prima diagnosi misurandone la gravità in termini di diottrie mancanti.
Il test che viene fatto per capire il grado di miopia è il seguente: la distanza massima a cui un soggetto riesce a vedere nitidamente è inversamente proporzionale al grado della miopia. Per fare un esempio, un miope a cui mancano 2.00 diottrie vede nitidamente al massimo 50 centimetri.

Come eliminare la miopia con IL LASER

Ogni giorno in Italia centinaia di persono si rivolgono ai chirurghi oculisti per eliminare questo difetto visivo con il laser; correggere la miopia, infatti, significa migliorare considerevolmente la qualità della vita di tutti i giorni. Grazie alla Femtolasik, tecnica avanzata per la correzione della miopia, è possibile ottenere i massimi risultati in quanto questa tecnologia associa ad una rapidissima ripresa visiva l’assenza di dolore sia duratne che dopo l’intervento. Prima di sottoporsi alla Femtolasik è necessaria una visita oculistica che comprende alcuni accertamenti strumentali per valutare la propria idoneità al trattamento.
Nel caso di cornee troppo sottili o di miopie troppo elevate è possibile correggere in maniera soddisfacente e sicura il difetto con l’inserimento di lenti fachiche all’interno dell’occhio, come ad esempio le lenti ICL.